The Building blog

Forex Trading: quale broker scegliere?

forex trading

Quale broker Forex scegliere?

La prima verifica da fare su di un broker è assicurarsi che sia disponibile nel paese Italia, in secondo luogo, verificare le differenze e i vantaggi principali con gli altri broker.

Le differenze tra i broker

Le differenze principale tra i diversi broker le trovate nell’esecuzione delle negoziazioni e nella politica dei prezzi e ricordate che, se un broker Forex non rilascia quotazioni attraverso una banca di affiliazione, vuol dire che assegna una commissione di spread.

Il suggerimento che sentiamo di darvi è di prendere atto delle recensioni che è possibile trovare anche sul nostro sito per i diversi broker su cui avete delle indecisioni, nonché confrontarli in modo da avere una panoramica che soddisfi le vostre esigenze.

Il modello di business dei broker

Il modello di business dei broker è basato sulla regolamentazione e il rispetto delle normative vigenti in materia di finanza sul territorio italiano. Tutti i broker segnalati nel nostro sito sono classificati per varie ragioni come i migliori nell’annualità 2016, e riproposti nel 2017 per il loro solido background aziendale.

Le caratteristiche che li contraddistinguono sono:

  • Presenza sul mercato;
  • Competitività;
  • Diversificazioni nelle offerte di trading;
  • Sicurezza delle transazione e tutela dei conti.

Il modello di business di questi broker si concentra sulle esigenze del cliente, sugli strumenti di trading, sulle specifiche dei prodotti, per il servizio clienti, ecc.
In questo articolo non commentiamo quali dei broker proposti nella nostra Home sia il migliore, il nostro ruolo è quello di darvi un’idea ed aiutarvi nell’esecuzione di un trading consapevole e privo di rischi, il broker è soggettivo.

“Il miglior broker è quello che più si adatta alle vostre esigenze e stile di trading.”

La macro distinzione tra i Forex broker

Broker Market Makers, che forniscono liquidità al mercato proponendo quotazioni di acquisto e vendite, e questo è il motivo per cui sono chiamati Market Makers. Questo genere di broker non addebita commissioni per la negoziazione.

Broker ECN, acronimo di Reti di comunicazioni elettroniche, sono broker che consentono di eseguire un trading tra tutti i partecipanti alla loro rete. Interessante è il fatto che non modificano gli spread, ma inseriscono delle commissioni per ogni negoziazione. Questo è un modello estremamente innovativo, in quanto elimina il conflitto di interessi tra il broker e l’operatore.

Broker STP acronimo di Straight Through Processors, sono broker che collegano gli operatori dei mercati finanziari al mercato interbancario. Utilizzano fonti attendibili al fine di presentare al cliente le migliori offerte in cambio di una commissione.

Il broker è importante ma per un trading di successo serve anche altro

Il broker giusto è il primo passo verso il successo, ma ciò che completa la professionalità di un operatore è un buona strategia da adottare.
Attenzione, anche con una buona strategia è possibile non guadagnare i profitti attesi.

“Anche dopo anni di negoziazioni, un professionista con una buona strategia può commettere degli errori.”

Il Forex Trading è un mercato difficile e non privo di rischi, nessuno può prevedere in modo esatto e costante una negoziazione.
Per un Forex trading con profitto:

  • Occorre fare previsioni Forex con cognizione analitica;
  • Maturare abilità;
  • Occorre esperienza;
  • Una buona analisi tecnica.

“Non fate affidamento al 100% sui guru del trading o nei software dagli algoritmi sofisticati, perché nulla nei mercati finanziari può essere calcolato con esattezza.”